Aromaterapia e Fitoterapia: cosa sono?

Pubblicato il Pubblicato in Aromaterapia, BioBlog, Fiori di Bach

Fitoterapia e Aromaterapia: Definizioni

aromaterapia
aromaterapia mezzocolle biologico

Cerchiamo di spiegare la differenza fondamentali fra la fitoterapia https://www.acheterviagrafr24.com/vente-viagra/ e l’aromaterapia.

L’ Aromaterapia: basa la propria cura sfruttando un solo tipo di principio attivo, ossia gli olii essenziali (aromi) estratti dalle piante.

 La Fitoterapia:  basa la propria cura usando la pianta in toto e quindi il fitocomplesso.

Cos’e’ il fitocomplesso?

Il fitocomplesso e’ l’insieme di proprieta’ e principi attivi presenti nei nell’intera pianta, intesa come insieme di arbusto, fuori, e foglio.

Un esempio di come si ricava un fitocomplesso e’ la preparazione della tisana. Preparando una tisana a base, per esempio, di tiglio, creiamo una soluzione idrolitica.

Una soluzione idrolitica e’ una soluzione il cui principio attivo e’ convogliato dall’acqua. In questo caso l’acqua prende e convoglio dal tiglio sali di manganese, mucillagini, tannini, glucosidi, saponine, olio essenziale (in prevalenza farnesolo).

Gli olii essenziali sono quindi parte del fitocomplesso della pianta. Dal momento pero’ che gli olii essenziali hanno delle proprieta’ particolare, ecco che si e’ cominciato ad estrarli ed isolarli, usando vari metodi, il piu’ conosciuto dei quali e’ la distillazione. Essenze e aromi sono loro sinonimi.

Possiamo cosi’ dire che la fitoterapia sfrutta le proprieta’ della pianta nel suo complesso, l’aromaterapia sfrutta l’essenza della stessa.

Applicazioni pratiche di fitoterapia e aromaterapia

Il senso comune ritiene che l’aromaterapia sfrutti solo le proprieta’ odorose delle essenze. Cio’ e’ dovuto al significato intutitivo della parola stessa: l’aroma e’ l’odore.

Non e’ cosi.

Gli oli essenziali sono principi attivi potentissimi e  possono entrare in circolo in brevissimo tempo, per questo vanno usati con cautela e sotto le indicazioni di un terapeuta qualificato e preparato.

Tramite il massaggio ad esempio, l’olio essenziale viene assorbito dall’epidermide, entra nel torrente sanguigno e viene trasportato in tutto il corpo.

L’assunzione degli olii puo’ avvenire attraverso il derma, spalmando l’olio tramite massaggio, per via interna, ingerendo l’olio stesso, per via olfattiva, attraverso inalazione di suffumigi, aereosol, propagazione achat viagra generique avis aerea nell’ambiente tramite combustione.

Gli oli essenziali hanno tre diverse modalità di azione: farmacologica, fisiologica e psicologica.

L’azione farmacologica avviene quando l’olio essenziale viene assorbito del corpo e il suo principio attivo entra in circolo. Ecco che, come un farmaco ma con modalità’ diverse, esso reagisce ed agisce con ormoni, enzimi etc.

L’azione fisiologica non incide sul sistema ghiandolare o sanguigno, ma stimola certe funzionalità’ come la digestione, la respirazione, l’evacuazione.

L’effetto psicologico e’ il più’ complesso e difficile da dimostrare. Si entra nel campo recente e tutt’ora inesplorato dell’osmologia.

Gli odori stimolano i neuro recettori cerebrali, suscitando ricordi ed quindi emozioni. A livello psicosomatico, possono ridurre lo stress, migliorare la risposta immunitaria, migliorare o ridurre l’appetito.